LA CHIAVE DEL SUCCESSO: I CONSIGLI DALL’ULTIMO TOUR

Mag 07 2018

LA CHIAVE DEL SUCCESSO: I CONSIGLI DALL’ULTIMO TOUR

L’ultimo tour promozionale del libro è stata un’esperienza straordinaria! Avevo già presentato il libro in altre occasioni, ma è sempre emozionante confrontarsi con altri imprenditori e con un pubblico motivato a esserci.

Inutile dire che vedere tutti i presenti entusiasti ha entusiasmato anche me: volevo esserci ed essere al massimo per loro. Mi sono fermato a far foto, ad autografare il libro, a offrire consigli utili a chi ne aveva bisogno…

Quando la tua esperienza professionale di successo diventa un incentivo e una guida per aiutare le persone a raggiungere i loro obiettivi, ti senti ancora più realizzato.

Ma veniamo alle tappe del tour!

Il 6 aprile sono stato al Teatro Eliseo di Roma per incontrare i professionisti della community “Slashers”, fondata dall’imprenditore Marco Montemagno. Ho parlato di internazionalizzazione del business e di mindset imprenditoriale. Perché la tua impresa sia vincente, devi avere una corretta visione dello sviluppo dell’azienda, che vada oltre il territorio d’origine. Con la giusta mentalità da imprenditore, puoi arrivare alla realizzazione di te stesso e del tuo progetto.

Il 9 aprile ho presentato il libro a Bari.  L’11 sono stato a Verona.   Il 12 aprile ho incontrato all’Università di Trento i ragazzi dell’Istituto Ivo di Careri e ho esposto la programmazione di successo per ricordare che il successo non si può improvvisare ma va studiato e ponderato.

Il 13 e il 14 aprile ho partecipato a “Imprenditore 360°”, organizzato da Mirco Gasparotto, presidente di Arroweld Italia che aiuta gli imprenditori (e non solo) a realizzarsi professionalmente.

È stato un’esperienza sorprendente, che ha visto come protagonisti dell’incontro noi imprenditori  insieme ai nostri racconti e consigli. Abbiamo detto la nostra sulle motivazioni giuste per ottenere successo e su come affrontare le difficoltà che si interpongono tra noi e il nostro obiettivo.

Bisogna crederci, sempre!

Ho raccontato la mia storia per trasmettere energia e slancio a chi era in ascolto. Il messaggio è stato chiaro. La storia di ciascuno di noi, inclusa la tua, può cambiare. Quello che hai fatto fin qui non è l’unica cosa che sai fare: ce ne sono tante altre. Hai tanto da scoprire di te stesso!

Perciò, se hai un sogno che non hai ancora realizzato, la tua storia può trasformarsi e puoi cominciare a riscriverla da adesso.

È importante spingerti sempre oltre per migliorarti e raggiungere il successo.  Ho ricordato l’importanza di circondarsi di persone positive, che infondano coraggio ed energia nel percorso. Alla fine del corso è stato un onore ricevere i complimenti del patron di Buitoni e del Cav. Divella!

Il 15 aprile ho concluso il tour nel migliore dei modi: sono intervenuto con altri imprenditori al “Business Leaders’ Day”, evento organizzato da Roberto Re. Con la mia esperienza ho offerto al pubblico consigli su come diventare un leader di successo. Il messaggio è sempre lo stesso: se hai un’idea e vuoi realizzarla, è importante  dirigere e ottimizzare il progetto.

Affinché il tuo progetto sia vincente, devi diventare un leader: di te stesso e degli altri. Devi avere una visione d’insieme, saper gestire il team, amministrare l’azienda, scorgere nuove prospettive di affari.

Da questo tour esco felice e soddisfatto. Durante i miei interventi sono sempre rimasto concentrato sull’importanza della capacità di fare impresa, a partire dalla propria esperienza. Ho spiegato concetti chiave del libro, come l’importanza di gestire i numeri, di documentarsi prima di avviare un business, di fare tutte le analisi opportune, di procurarsi le competenze che servono.

Da questi interventi me ne vado grato e felice. Ovunque ho trovato un’accoglienza calorosa, un pubblico entusiasta e interessato. Ho percepito in tutti la voglia di cambiare e di capire come attivare il cambiamento. Troppo spesso questo entusiasmo viene arginato dal timore di fallire, soprattutto in Italia dove vige il terrore di sbagliare. In America questa paura non c’è, ricordiamocelo: il fallimento non viene percepito in modo così drammatico. Gli americani se va male si dicono: “Ok è successo, ho imparato, posso ricominciare e andare avanti”.

Se in questo momento anche tu sei frenato dalla paura di fallire, sbloccati. Non c’è niente di peggio di non provarci neanche. Lavora sulle tue credenze interne perché sono le prime a remare contro te stesso e il tuo sogno!

Ricordo a proposito una provocazione lanciata dal mio amico imprenditore Alfio Bardolla che disse: “Quando investi i soldi e promuovi un progetto, hai paura di perdere e di fallire“. Anche io, quando iniziai col mio progetto, pensai di non avere una lira e per un attimo ho sentito quel sottofondo di paura. Ma non era la fine del mondo: mi risposi questo in modo razionale.

Se perdo i soldi e se fallisco, che succede? Muoio? No! Allora perché non provarci?

Ho agito e mi sono lanciato senza la paura di non farcela. Alla fine ce l’ho fatta, ho sempre reagito con coraggio alla paura.

Un’altra esperienza entusiasmante del tour è stata confrontarmi con i giovani presenti. Sono stato felice di aiutarli, di rendermi utile alla loro formazione personale. Ho visto ragazzi sperduti, che non sanno dove si trovano, né dove andare né come arrivarci. Nel loro sguardo c’è tanto entusiasmo: pur non sapendo come e dove muoversi, hanno comunque idee e visioni incredibili. Vanno incoraggiati! Hanno una prospettiva vivace ed energica che è giusto che sia sostenuta.  Sono stato circondato circondato dai giovani e mi sono sentito giovane insieme a loro.

Ora torno in America con la gratitudine nel cuore. L’accoglienza del pubblico in questo nuovo tour è stata la dimostrazione che quello che ho fatto, che ho realizzato e progettato fin qui, è valido e utile per gli altri. Aiutare gli altri a realizzare i loro sogni attraverso la formazione è qualcosa di incredibile: mentre parlavo sono stato la loro guida. Come per me sono stati esempi da seguire altre persone di successo, che mi hanno guidato.

Quando hai una buona guida, diventi una buona guida per te stesso e per gli altri.

E ora si ritorna a Miami! A tutto gasssss!

0 Comments
Condividi Articolo
Nessun commento

Inserisci un commento